Ripe al Convento

Brunello di Montalcino Riserva DOCG

"Sulle colline più alte di questa Tenuta, che già produceva vini nel 1800, è stato individuato un piccolo vigneto di Sangiovese che ci regala emozioni straordinarie. La sua altitudine di 450 metri, l'esposizione al caldo sole del pomeriggio, i suoli galestrosi e i salubri venti mediterranei conferiscono a questa riserva di Brunello estrema eleganza, personalità e longevità" Lamberto Frescobaldi

Ripe al Convento
Ripe al Convento
Ripe al Convento
Ripe al Convento
Ripe al Convento
Ripe al Convento
Ripe al Convento
Ripe al Convento
Ripe al Convento
Ripe al Convento
Ripe al Convento
Ripe al Convento
Ripe al Convento
Ripe al Convento
Ripe al Convento
Ripe al Convento
Ripe al Convento
2015
2014
2013
2012
2010
2009
2007
2006
2005
2004
2003
2001
2000
1999
1997
1995
1993
Andamento climatico
Vinificazione e maturazione
Note degustative

La germogliatura è avvenuta durante la prima settimana di aprile e ha continuato a crescere regolarmente, sfruttando le abbondanti riserve idriche lasciate dal 2014 e una piovosità nella norma dell’inverno 2015. La stagione è proseguita con un clima asciutto e soleggiato, che ha permesso uno sviluppo omogeneo della parete vegetativa. Luglio è stato molto caldo e secco con temperature di 5° C più elevate della media; grazie alle scelte agronomiche che perpetuiamo da anni, come le lavorazioni del terreno autunnali, semine di sovesci e la gestione della chioma, le viti non hanno risentito eccessivamente delle elevate temperature di luglio. Nella prima settimana di agosto, due piogge importanti hanno dato sollievo alle piante e abbassato le temperature permettendo alle viti di sintetizzare aromi, antociani e tannini; di primaria importanza per la qualità dei vini.

Vinificazione e maturazione: Il vigneto Ripe al Convento, da cui provengono le uve di Sangiovese, si trova ad un’altitudine di 450 metri s.l.m. ed è caratterizzato da suoli scistosi e galestrosi, con un’esposizione a sud. Le uve sono state vendemmiate manualmente, dopo una prima attenta selezione in vigna. All’arrivo in cantina sono state sottoposte ad ulteriore scrupoloso controllo, con cernita manuale di ogni chicco. La fermentazione è avvenuta in serbatoi di acciaio inox a temperatura controllata con rimontaggi frequenti soprattutto durante le prime fasi, per ottenere una buona estrazione delle componenti coloranti e di struttura. Il successivo periodo di maturazione in legno ha permesso di ottenere un’ottima stabilità ed un incremento della complessità aromatica e strutturale. Ripe al Convento è pronto all’immissione sul mercato 6 anni dopo la vendemmia e solo dopo un ulteriore affinamento in bottiglia.

Note Organolettiche: Ripe al Convento 2015 si presenta di un bellissimo colore rosso rubino intenso e brillante con delicati riflessi granati sull’unghia. All’olfatto sono le note fruttate che aprono le danze: il mirtillo, la ciliegia, la visciola sotto spirito. Ad ogni modo protagonisti indiscussi sono i sentori terziari dovuti alla lunga maturazione; tali note sono perfettamente equilibrate, nessuna sovrasta le altre. La cannella, il tabacco, la foglia di tè, il chicco di caffè tostato ed infine una leggera nota di cuoio sono i principali descrittori. Elegante la speziatura sul finire del viaggio sensoriale: il pepe bianco, il chiodo di garofano e la cannella. Maturi e compatti i tannini, vellutati e setosi, accarezzano il palato dolcemente e sono magnificamente integrati nella matrice del vino. Creano un bellissimo equilibrio con la componente acido- alcolica. Estremamente lungo il finale ad ulteriore dimostrazione della grandezza dell’annata.

Formati Disponibili: 0,75 lt., 1,5 lt., 3 lt.

Andamento climatico

La germogliatura è avvenuta durante la prima settimana di aprile e ha continuato a crescere regolarmente, sfruttando le abbondanti riserve idriche lasciate dal 2014 e una piovosità nella norma dell’inverno 2015. La stagione è proseguita con un clima asciutto e soleggiato, che ha permesso uno sviluppo omogeneo della parete vegetativa. Luglio è stato molto caldo e secco con temperature di 5° C più elevate della media; grazie alle scelte agronomiche che perpetuiamo da anni, come le lavorazioni del terreno autunnali, semine di sovesci e la gestione della chioma, le viti non hanno risentito eccessivamente delle elevate temperature di luglio. Nella prima settimana di agosto, due piogge importanti hanno dato sollievo alle piante e abbassato le temperature permettendo alle viti di sintetizzare aromi, antociani e tannini; di primaria importanza per la qualità dei vini.

Vinificazione e maturazione

Vinificazione e maturazione: Il vigneto Ripe al Convento, da cui provengono le uve di Sangiovese, si trova ad un’altitudine di 450 metri s.l.m. ed è caratterizzato da suoli scistosi e galestrosi, con un’esposizione a sud. Le uve sono state vendemmiate manualmente, dopo una prima attenta selezione in vigna. All’arrivo in cantina sono state sottoposte ad ulteriore scrupoloso controllo, con cernita manuale di ogni chicco. La fermentazione è avvenuta in serbatoi di acciaio inox a temperatura controllata con rimontaggi frequenti soprattutto durante le prime fasi, per ottenere una buona estrazione delle componenti coloranti e di struttura. Il successivo periodo di maturazione in legno ha permesso di ottenere un’ottima stabilità ed un incremento della complessità aromatica e strutturale. Ripe al Convento è pronto all’immissione sul mercato 6 anni dopo la vendemmia e solo dopo un ulteriore affinamento in bottiglia.

Note degustative

Note Organolettiche: Ripe al Convento 2015 si presenta di un bellissimo colore rosso rubino intenso e brillante con delicati riflessi granati sull’unghia. All’olfatto sono le note fruttate che aprono le danze: il mirtillo, la ciliegia, la visciola sotto spirito. Ad ogni modo protagonisti indiscussi sono i sentori terziari dovuti alla lunga maturazione; tali note sono perfettamente equilibrate, nessuna sovrasta le altre. La cannella, il tabacco, la foglia di tè, il chicco di caffè tostato ed infine una leggera nota di cuoio sono i principali descrittori. Elegante la speziatura sul finire del viaggio sensoriale: il pepe bianco, il chiodo di garofano e la cannella. Maturi e compatti i tannini, vellutati e setosi, accarezzano il palato dolcemente e sono magnificamente integrati nella matrice del vino. Creano un bellissimo equilibrio con la componente acido- alcolica. Estremamente lungo il finale ad ulteriore dimostrazione della grandezza dell’annata.

Formati Disponibili: 0,75 lt., 1,5 lt., 3 lt.

Tenuta CastelGiocondo

Antica, maestosa e dominante.
Una roccaforte ricca di fascino e storia. 

Tenuta CastelGiocondo

Lamaione

Intenso e persistente

Lamaione
Lamaione

Lamaione

Intenso e persistente

CastelGiocondo Grappa
CastelGiocondo Grappa

CastelGiocondo Grappa

Rara morbidezza ed armoniosità

CastelGiocondo
CastelGiocondo

CastelGiocondo

Equilibrato e di carattere

Campo ai Sassi
Campo ai Sassi

Campo ai Sassi

Profumato ed elegante

Trova l'enoteca più vicina a te

DoveAcquistare

Trova l'enoteca più vicina a te
Scopri dove puoi trovare i vini che ami​
© 2020 Copyright Marchesi Frescobaldi società agricola S.r. l. unipersonale - Sede Legale : Via S. Spirito, 11 - 50125 FIRENZE - Sede Amministrativa: Via Aretina 120, 50065 Sieci – Pontassieve (Firenze) C.F.- P.IVA - iscrizione al Reg. Imprese di Firenze 01770300489, Cap. soc. interamente versato € 14.021.067
info@frescobaldi.it |+39 055/27141
Rispettiamo la tua privacy
Utilizziamo cookie propri e di terze parti per fornire i nostri servizi e migliorare la navigazione e l'esperienza degli utenti. Per maggiori informazioni leggi l'informativa estesa sui cookie.
Cliccando su “Accetta” oppure continuando la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.