Degustazione Vini

Degustazione Vini

La degustazione vini è certamente un’attività interessante. Molti esperti o appassionati vivono intensamente ogni momento della degustazione vini assaporando il prodotto, eseguendo un esame visivo ed un esame olfattivo. La degustazione vini è un momento di grande concentrazione che merita di essere vissuto intensamente per scoprire le caratteristiche più affascinanti di un vino.

Esame visivo nella degustazione vini

Il primo aspetto dell’ analisi organolettica per effettuare la degustazione dei vini è rappresentato dall’esame visivo, e ci preannuncia informazioni che spesso vengono riconfermate dalle successive fasi olfattive e gustative. La valutazione visiva di un vino passa attraverso l’osservazione di 3 aspetti:

  • Limpidezza
  • Colore
  • Consistenza

Per valutare la limpidezza (o trasparenza) nella degustazione vini si deve guardare il bicchiere in controluce, tenendolo inclinato di circa 45° su una superficie bianca e guardando il vino dall’alto verso il basso. Un vino è limpido se non ci sono particelle in sospensione. In caso contrario può essere velato o abbastanza limpido. Nel caso in cui un vino oltre a non avere particelle in sospensione ha anche una propria intensa luminosità si può definire cristallino.

Esame olfattivo nella degustazione vini

Nella degustazione vini, durante l’esame olfattivo, è importante impugnare il calice dallo stelo, la mano di chi degusta deve essere il più lontana possibile dalla “boule”, ovvero la parte dove è contenuto il vino, questo per impedire ad eventuali “odori o profumi” di interferire con l’aroma. L’esame olfattivo nella degustazione vini si svolge così: Si porta il bicchiere vicino al naso e si inspira forte, allontanando il naso dal bicchiere, ad intervalli più o meno regolari, per non incorrere in una possibile assuefazione ai profumi. Si ruota senza fretta il bicchiere su sé stesso così da dare vita al famoso “imbuto” in modo da emanare altre sostanze odorose, e successivamente si inspira nuovamente. Dopo avere assaggiato e deglutito il vino, si espira, e quindi in senso inverso,si riportano alla mucosa olfattiva altri sentori che, per effetto della normale temperatura (36°-37°) della cavità orale e per effetto di combinazioni enzimatico-salivari, si saranno ulteriormente liberati.

Fase finale della degustazione vini

L’esame gustativo (assaggio) nella degustazione vini rappresenta la terza e ultima fase dell’analisi organolettica. E’ la fase risolutiva perché è quella che permette di trarre delle conclusioni sul vino degustato.